Fiere: sei padiglioni e undici settori per ‘nuovo’ Macfrut

macfrutSarà articolata in sei padiglioni per un totale di undici settori espositivi la prossima edizione di Macfrut, la fiera italiana dell’ortofrutta organizzata da Cesena Fiera che si svolgerà da quest’anno a Rimini, dal 23 al 25 settembre. Sarà rappresentata tutta la filiera: dai sementi al vivaismo, dalle tecnologie produttive alla distribuzione, dagli imballaggi, ai servizi, ai macchinari lungo due cardine di questa edizione (la 32esima) battezzata 3.2: innovazione e internazionalizzazione. L’appuntamento romagnolo si caratterizza per l’attenzione alle tecnologie, al confezionamento, al packaging, settori nei quali il nostro Paese è leader. Con un’apertura al mondo della ricerca, ai breeder e ai vivaisti – un pezzo importante della filiera per cui ad oggi non esiste una fiera europea di riferimento. “Innovazione, organizzazione e internazionalizzazione sono le chiavi del rilancio dell’ortofrutta in Emilia-Romagna e nel Paese – ha detto Simona Caselli, assessore regionale all’agricoltura – La Regione ha espresso da subito il proprio apprezzamento e il proprio sostegno alla nuova edizione riminese di Macfrut che, stando alle prime anticipazioni, si preannuncia di alto livello”. Sul fronte dell’internazionalizzazione, ad oggi sono stati realizzati quattro Road Show nell’Est Europa (Bulgaria, Polonia, Romania e Ungheria) insieme a Unicredit, partner strategico dell’iniziativa che sostiene attivamente. In aprile sono in programma appuntamenti in Repubblica Ceca e Turchia.

“L’internazionalizzazione – ha spiegato Luca Lorenzi, Deputy regional manager centro nord di Unicredit – è da sempre uno degli obiettivi strategici che proponiamo alle imprese come fattore primario di sviluppo. Grazie alla partnership con Unicredit, l’edizione 2015 di Macfrut si caratterizza per una spiccata apertura ai mercati esteri”. Un percorso di internazionalizzazione che da Rimini guarda anche ai Paesi del Maghreb e con il Sud America. Tra le novità dell’edizione 2015 anche il sostegno arrivato a Macfrut dal Ucima, associazione nazionale dei costruttori italiani di macchine per il confezionamento e l’imballaggio.

“Tale supporto – ha dichiarato il presidente Ucima, Giuseppe Lesce – ha suggerito l’opportunità di appoggiare questa manifestazione fortemente impegnata in un serio rilancio anche internazionale attraverso la scelta della nuova location di Rimini”. L’operazione di rilancio di Macfrut sta producendo risultati: è già prenotata, infatti, oltre l’80% della superficie occupata lo scorso anno.