Vino: La Madonnina di Bolgheri passa ai russi

Sempre più internazionale in vino italiano. Il miliardario russo Konstantin Nikolaev, co-proprietario del gruppo portuale e ferroviario N-Trans Group, si è assicurato la proprietà della tenuta La Madonnina di Bolgheri, sette ettari di vigneto nell’area della costa toscana, versando una cifra che stimata tra i 3 e i 4 milioni di euro, in linea con la quotazione (circa 300 mila euro a ettaro) dei terreni nella zona dove nascono alcuni tra i più noti Supertuscans.
Ucraino di nascita e naturalizzato russo, Nikolaev compare al 1.372° posto nella classifica degli uomini più ricchi del mondo stilata da Forbes. N-Trans Group ha lanciato con successo nel 2011 l’ipo di Global Ports Investments, tra i leader nelle operazioni portuali in Russia, per 500 milioni di dollari, cedendo successivamente una quota del 37,5% a Moller-Maersk per 863 milioni di dollari. Nikolaev è anche co-fondatore della Skolkovo a Mosca, la più importante business school di Russia.
I primi vini che usciranno dalla cantina saranno quelli dell’annata 2015 e avranno la ‘firma’ dell’enologo Riccardo Cotarella, presidente di Assoenologi e comproprietario con il fratello Renzo dell’azienda vitivinicola Falesco.