Moretti: per i negozi Agrintesa un trend positivo

Cristian Moretti

Presenza capillare sul territorio, ottimo rapporto qualità-prezzo, ampia gamma di prodotti offerti e attenzione costante all’evoluzione dei consumi. Sono questi i principali fattori di crescita della rete di distribuzione di Agrintesa. Ne è convinto Cristian Moretti, direttore generale della grande cooperativa romagnola. A confortarlo i dati preliminari del bilancio 2016 relativi al comparto distributivo.
“Nei nostri punti vendita abbiamo commercializzato più di 9mila tonnellate di frutta fresca e 15mila ettolitri di vino oltre a tutta una serie di altri prodotti, soprattutto legati al territorio che hanno contribuito alla crescita dei nostri volumi di vendita”.
Nel 2016 i negozi Agrintesa (inclusi quelli col nuovo marchio “Qui da noi”) hanno fatturato complessivamente 11 milioni di euro. Si tratta di una serie di punti vendita distribuiti in 16 città tra la Romagna e l’Emilia (Modena e Bologna) che lo scorso anno sono stati frequentati da un milione 100mila clienti.
“Ormai da alcuni anni le nostre strutture di vendita sono in controtendenza. – spiega ancora Moretti – Mentre i dati generali sui consumi sono in calo, i negozi Agrintesa continuano a registrare trend positivi. Questo conferma che la nostra strategia di prestare attenzione al cliente cercandone di intercettare le nuove esigenze è vincente. Non è un caso, infatti, che registriamo anche un’evoluzione generazionale della nostra clientela con un avvicinamento ai nostri negozi anche di pubblici più giovani”.
Attualmente Agrintesa è impegnata nel rinnovo di alcuni negozi storici con interventi sia strutturali che operativi.

AGRINTESA