Prosecco DOC elimina erbicidi

L’assemblea del Consorzio di tutela della Doc Prosecco ha messo al bando, per la vendemmia 2018, i fitofarmaci glifosate, folpet e mancozeb, togliendo gli stessi principi, già da quest’anno, dal vademecum viticolo 2017.
Questo primo passo verso la certificazione di sistema fatto a Treviso verrà presentato al Vinitaly, ed era stato annunciato solo un mese fa. “L’anno che abbiamo davanti – spiega Stefano Zanette presidente del Consorzio – è il tempo necessario a consentirci di adottare, con ampio coinvolgimento della filiera, le soluzioni più idonee al raggiungimento di un obiettivo ancor più ambizioso: una certificazione di sostenibilità per l’intera Denominazione.
Come ho avuto modo di spiegare ai nostri soci, questa è una scelta che potremmo definire di ‘responsabilità sociale’, che non ha nulla a che vedere con le valutazioni scientifiche, di competenza d’altri enti. La scienza c’è invece stata di conforto nell’assicurare che, anche senza queste sostanze, è possibile fare una viticoltura di qualità”.
Il Consorzio assicura tutto il supporto necessario affinché le aziende produttrici possano affrontare al meglio questo delicato ma ormai irreversibile passaggio.