L’Asiago Dop va alla conquista del Sud Est asiatico

Per crescere e superare nella seconda metà dell’anno le 1.700 tonnellate di prodotto esportato punta sul Sud Est Asiatico e i maggiori Paesi dell’area Asean. Per questo, il Consorzio Tutela Formaggio Asiago dal 31 maggio al 4 giugno sarà presente a Bangkok, alla quattordicesima edizione di Thaifex – World of Food Asia, il principale salone dedicato al food & beverage del sud-est asiatico, con espositori provenienti da quaranta paesi e visitatori professionali dall’area e da Cina, Giappone, Corea, Hong Kong e Taiwan.
Ad oggi, 1700 tonnellate di Asiago DOP prendono la strada dell’export. Un successo che ha visto, negli ultimi sei anni, aumentare le esportazioni del 66%. Proprio da qui parte la rinnovata azione del Consorzio di Tutela che sceglie di essere presente nell’area Asean dal 2015 diventata zona di libero scambio con un’economia che, entro il 2030, si annuncia essere il quarto tra i più importati mercati unici al mondo.
Nel più grande paese produttore ed esportatore di prodotti lattiero-caseari dell’associazione di stati sud-est asiatici, la Tailandia, con una capacità di produzione di latte crudo di poco superiore al milione di tonnellate l’anno (dati 2015), il marchio Asiago DOP è stato da tempo depositato, passo necessario per proteggere la proprietà intellettuale e commercializzare il prodotto in sicurezza. Ora, con la presenza a Thaifex – World of Food Asia, il principale salone dedicato al food & beverage del sud-est asiatico, il Consorzio di Tutela intende proporre direttamente, al terzo partner commerciale dell’UE tra i paesi aderenti all’Asean, la propria specialità, già apprezzata dal consumatore tailandese per la sua riconosciuta qualità e naturalità. Il programma del Consorzio proseguirà in Vietnam, paese in cui il PIL è cresciuto del 6,3% (anno 2016), raggiungendo i 182,8 miliardi di euro e dov’è programmata, dal 15 al 18 novembre 2017, la partecipazione al Foodexpo Vietnam, appuntamento in forte espansione per le tecnologie e i prodotti agroalimentari tricolori.
Dopo il successo ottenuto in Messico, che ha visto il Consorzio avviare un’intensa azione di tutela e consentire il pieno ed esclusivo diritto alla commercializzazione attraverso l’uso della denominazione, il rafforzamento dei due driver “tutela e promozione” si conferma in Tailandia e Vietnam con l’obbiettivo di creare i necessari presupposti per l’azione di sviluppo commerciale, elemento imprescindibile per un aumento dell’export della specialità veneto-trentina.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!