Cala il consumo di latte fresco

“Fino al 31 maggio il consumo di latte fresco, rispetto allo stesso periodo del 2016, è sceso del 5,5%, quello Uht del 4,6%; è invece cresciuto dell’11% il consumo di latte senza lattosio, che i consumatori preferiscono perché lo ritengono più leggero e salutare. Ma questo incremento, seppur costante da anni, non riesce a coprire le perdite dovute al calo del consumo del latte normale”. Così il direttore di Assolate Massimo Forino. Il rpoblema, secondo l’associazione, è costituito da errate convinzioni circa i prodotto allo stato fresco. “Per tale motivo abbiamo avviato una campagna di informazione che si rivolge soprattutto ai 35mila medici di base i cui consigli alimentari sono sempre molto ascoltati dai pazienti. Cerchiamo di far loro capire che bere il latte fa bene, a tutte le età”, ha proseguito Fiorino. Il direttore di Assolatte ha presentato in dati sul consumo di latte nel corso di un intervento a Caserta.