Bonomi mangia le tigelle di Dispensa Emilia

Investindustrial, il gruppo di investimenti internazionali di Andrea Bonomi ha  rilevato il 70% di  Dispensa Emilia, re della tigellaFondata nel 2004 e con sede a Modena, Dispensa Emilia coniuga la tradizione culinaria del proprio territori di origine con un’offerta strutturata intorno al prodotto della tigella modenese. L’azienda è presente nel nord Italia con 10 ristoranti, di cui sei in Emilia-Romagna, due in Lombardia, uno in Toscana e uno in Veneto, e ha registrato ricavi annui di 20 milioni. In particolare è attiva soprattutto nei grandi centri commerciali, come Il Centro di Arese, Adigeo di Verona, Oriocenter, I Gigli di Campi Bisenzio (FI), Shopville Gran Reno di Bologna, I Petali di Reggio Emilia.
Il fondatore della società Alfiero Fucelli, imprenditore con oltre 25 anni di esperienza nel settore delle catene di ristorazione, manterrà la carica di presidente e amministratore delegato.
Obiettivo dell’operazione è supportare un’ulteriore crescita di Dispensa Emilia a livello nazionale, tramite l’apertura di nuovi ristoranti nelle regioni di riferimento e – nel medio termine – favorirne l’espansione nei Paesi limitrofi all’Italia.
Investindustrial si è avvalsa della consulenza di PricewaterhouseCoopers, Studio Lombardi, Studio Giovannelli e Associati, Long Term Partners e Savills Larry Smith.
Gli azionisti di Dispensa Emilia sono stati assistiti da Alantra, Studio NGD, Studio Vismara Tentardini e Deloitte.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code