Barilla interviene per ramo d’azienda di Pasta Zara

Pasta Zara, stabilimento di Muggia

E’ da parte di Barilla il primo concreto aiuto per trovare soluzione alla crisi di Pasta Zara attualmente in concordato preventivo.  Il colosso di Parma acquisterà, per un controvalore stimato in 120 milioni di euro, il pastificio di Muggia in provincia di Trieste. L’operazione non riguarderà nessuna acquisizione di marchi, ma solo lo stabilimento e gli impianti.
Lo stabilimento è tecnologicamente tra i più avanzati d’Europa  e conta cinque linee produttive per una capacità di 600 tonnellate al giorno

La crisi dell’azienda non deriva dagli aspetti produttivi, ma finanziari. Si calcola, infatti, che l’indebitamento complessivo di Pasta Zara SpA ammonti attualmente a circa 250 milioni.
Oltre a quello di Muggia la società ha altri stabilimenti a Rovato (BS) e a Riese (TV).
Il piano industriale, comprensivo della proposta Barilla, dovrà essere presentato in tribunale; una volta approvato dall’assemblea dei creditori, ci sarà la cessione del ramo d’azienda del sito triestino.