BBTech con Beer Attraction a febbraio a Rimini

La prossima edizione di BBTech Expo, la manifestazione professionale delle tecnologie, attrezzature e accessori per la produzione e il confezionamento di birre e bevande si terrà nel centro espositivo di Fimini dl 16 al 19 febbraio in concomitanza con Beer Attraction, ormai attestata come la manifestazione di riferimento in Italia per specialità birrarie, birre artigianali, bevande e food per il canale Horeca, con Food Attraction e, da quest’anno, con International Horeca Meeting di Italgrob, l’evento per il fuoricasa italiano. Prende così forma un vero e proprio polo del settore beverage e Ho.Re.Ca., con un orizzonte marcatamente internazionale.
La manifestazione, organizzata da IEG – iItalian Exhibition Group, presenta tutti i comparti della filiera con le aziende leader. Tra gli altri Fermentis del gruppo Lesaffre, Mr Malt e Ninkasi,  CFT, Lasi, Simatec, Spadoni, Cimec e TMC Padovan. Per passare ai numeri uno del filling, con Gai, Della Toffola e Cime Careddu. Nel comparto tappi hanno confermato la loro presenza le storiche Clemente Rigamonti e Pelliconi. Mentre per il fine linea sarà presente in fiera un colosso come Robopac di Aetna Group. Confermati anche espositori importanti nei sistemi di spillatura, come Celli, Vinservice e Bevco; aziende produttrici di bicchieri, come Rastal e Vdglass e produttori di bottiglie come Cantinivetro e Vetrobalsamo. Un’importante new entry è rappresentata da Mapei, che presenterà a BB Tech tutte le sue novità nell’ambito dei pavimenti per i locali.

Crescono gli espositori e crescono anche gli eventi del BBTech Lab, l’area dedicata a workshop, approfondimenti e meeting di formazione. Confermata la collaborazione con il Cerb, Centro di ricerca per l’eccellenza della birra, che organizzerà importanti slot di aggiornamento per i professionisti: sabato 16 con il convegno su ‘La maltazione dei cereali alternativi’, domenica 17 con il ‘Troubleshooting sul processo di produzione’, lunedì 18 con l’incontro su ‘L’importanza del controllo qualità sul processo di produzione’ e martedì con due momenti distinti: la ‘Linee guida per una corretta gestione del processo di produzione di un microbirrificio’ e i ‘Trends in brewing’. E poi i workshop a cura dell’Università di Udine, che lunedì 18 vedrà la presentazione degli enti di formazione e il convegno sulle ‘Alterazioni della birra e i principali difetti’.