Crisi Ferrarrini: si lavora al piano industriale

Altri 60 giorni per trovare una soluzione alla crisi del gruppo Ferrarini. Li ha concessi il Tribunale di Reggio Emilia accogliendo la richiesta dell’azienda e della societò di consulenza Roland Berger
In merito è intervenuta anche l’ad Lisa Ferrarini che spiega: “Devo necessariamente rispettare dei vincoli di riservatezza, perché le questioni legate all’azienda le affronto davanti ai commissari nelle sedi opportune. Comunque sono serena, e i lavori stanno avanzando in modo regolare. Entro il 23 febbraio chiuderemo sicuramente la pratica; ma non escludo di ridurre le tempistiche”. L’amministratore delegato dell’azienda non si sbottona sui possibili acquirenti: “Tra privati e fondi, saranno arrivate almeno una decina di richieste, segno che l’azienda ha una grande forza attrattiva. Quanti siano realmente credibili, invece, non posso ancora riferirlo”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!