Crisi SuperDì: ok a intervento Famila e Italmark

Passi avanti per la crisi della catena di distribuzione SuperDì.  Il Tribunale di Monza ha dato il benestare a Famila e Italmark per la riapertura di 14 ex punti vendita SuperDì. La decisione riguarda circa 300 dipendenti ed è stata resa nota dalla terza sezione fallimentare del Tribunale di Monza. I contratti sono stati perfezionati da tempo, tanto che in alcuni store è già pronta la nuova insegna, ma a bloccare tutto sono sopraggiunti problemi sulla negoziazione. In particolare, sono sorti dubbi sulla tempistica del concordato, dato che la Gca Generalmarket ha inoltrato la richiesta dopo la cessione. Il Tribunale, però, ha escluso qualsiasi “intento fraudolento nei confronti dei creditori”, dando il via libera alle riaperture dei punti vendita dislocati nelle province di Milano, Monza e Brianza, Como, Pavia e Alessandria.