De Castro: ecco la Direttiva contro le pratiche sleali in agroindustria

Paolo De Castro

“Tra qualche giorno sulla Gazzetta Ufficiale della Comunità Europea verrà pubblicata la Direttiva contro le pratiche sleali in agricoltura e agroindustria. Tenendo conto dei tempi di recepimento in Italia le nuove norme dovrebbero essere operative entro l’anno”. Paolo De Castro, intervenuto a Rimini a un convegno nell’ambito di Beer Attraction, ha annunciato l’imminente raggiungimento di un risultato atteso da molti anni dai produttori europei italiani in particolare.
“La direttiva ha individuato 16 pratiche sleali e che quindi diverranno illegali”, spiega il Vice Presidente della Commissione Agricoltura del Parlamento europeo. “Tra quelle più importanti che coinvolgo i rapporti tra produttori e distribuzione abbiamo maggiori certezze sui tempi di pagamento, il divieto di aste con doppio ribasso, il divieto di scoutistiche e promozioni decise unilateralmente dalla distribuzione e imposte ai produttori, una differente gestione delle rese ecc.”.
Abbiamo poi chiesto a De Castro un giudizio e una sua opinione sulla Brexit, in particolare in riferimento all’ìItalia.
“La Brexit ora è uno straordinario spot per l’Unione europea perché mentre prima si pensava che fosse soprattutto a favore della Gran Bretagna che usciva, i fatti dimostrano invece che proprio la Gran Bretagna cerca di minimizzare i danni. Quanto all’Italia dobbiamo tener presente che esportano ogni anno oltre Manica prodotti agroalimentari per 1,6 miliardi di euro con alcune eccellenze come i vini. Evidente, quindi, che se non si dovesse trovare un accordo potremmo avere problemi sotto questo profilo. ma io credo che alla fine un’intesa verrà trovata perchè è nell’interesse di tutti trovarla”.