Federalimentare contro Filiera Italia: non può essere rappresentativa

Ivano Vacondio, Presidente di Federalimentare

Duro attacco di Federalimentare a Filiera Italia. A margine della presentazione dell’edizione 2019 di Cubust Connect il presidente Ivano Vacondio ha detto che la nuova organizzazione non può essere rappresentativa dell’industria alimentare avemdo tra i suoi soci di peso Coldiretti.
“Voglio fare un ragionamento molto serio e rispettoso degli altri, parlando da imprenditore e non da presidente.- ha detto –  Faccio un mestiere, che è quello del mugnaio, in un territorio dove è imprescindibile fare accordi con le organizzazioni agricole. Detto questo, per fare business e quindi un ulteriore passo in avanti, bisogna avvicinare questi due mondi che sono sempre stati in contrapposizione in maniera sbagliata. Fin qui tutto bene. Se invece Filiera Italia intende essere anche un organismo di rappresentanza del mondo industriale, secondo me è sbagliato. Anzi, sbagliato è poco, siamo fuori luogo. Mi dispiace poi che le istituzioni stiano confondendo i ruoli. Anche l’Ice. Il nuovo presidente dell’Ice, tanto per fare un esempio, la prima organizzazione che ha ricevuto è stata Coldiretti. Voglio sottolineare – ha continuato Vacondio –  come di recente anche il ministro Gian Macro Centinaio ha ribadito, che il mondo agricolo è rappresentato da quattro associazioni, non da una. Tutti riconosciamo il rapporto di forza e una precisa leadership, però ci sono anche altri soggetti. Per questo spero di poter collaborare con tutti: nessuno escluso”.
Quindi Vacondio si è detto “contento che finalmente, dopo tanti manager, alla presidenza di Federalimentare ci sia un imprenditore.  Fra noi ci sono imprenditori che seguono il consumatore in maniere incredibile. Sono quindi orgoglioso di rappresentare chi ha costruito delle aziende incredibili. Una sola cosa mi dispiace: non essere riuscito a parlare con le istituzioni per trasmettere questo concetto”.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!