Trend positivo nel 2018 per le cooperative agroalimentari emiliano romagnole

“Nel corso del 2018 le cooperative agroalimentari aderenti al nostro sistema hanno registrato ottime performances. Tanto che, nonostante alcune difficoltà, hanno aumentato il loro fatturato complessivo del 6,3% rispetto al 2017 attestandosi su oltre 9,7 miliardi di euro”.
E’ un bilancio positivo quello che traccia Francesco Milza, Presidente di Comnfcooperative Emilia Romagna.
Le cooperative aderenti in regione sono 425 con 55.439 soci e 18.761 addetti. Operano nei settori lattiero-caseario, dei servizi agricoli, vitivinicolo, forestale, ortofrutticolo, zootecnico e nella pesca.
A Confcooperative aderiscono leader indiscussi nei rispettivi comparti produttivi come Orogel negli alimenti surgelati, Conserve Italia, Caviro nel vino, Agrintesa, Amadori nel comparto avicolo, solo per citarne alcuni.
Qualche preoccupazione c’è per il 2019. Gli scenari stanno cambiando mentre prosegue una fase congiunturale complessa. Per questo le cooperative agroalimentari potrebbero risentirne in particolare sul fronte dell’export nel quale da anni sono sempre più impegnate. Permangono poi i problemi legati al peggioramento della liquidità determinato dall’allungamento dei tempi di pagamenti e da un progressivo irrigidimento dell’accesso al credito.