Il packaging italiano si promuove in Sud Africa e Vietnam

Toccherà il Sud Africa e subito dopo il Vietnam, il tour delle aziende italiane del packaging in viaggio verso altre due importanti mete fieristiche, vetrine d’eccellenza su mercati chiave con un forte potenziale di sviluppo.  Si tratta rispettivaemnte del 4° e 5° appuntamento da inizio gennaio all’interno del  programma promozionale 2019 coordinato da UCIMA (Unione dei Costruttori Italiani di Macchine Automatiche per il Confezionamento e l’Imballaggio), con il supporto finanziario e operativo di ICE-Agenzia.

Prima tappa Propak Africa (Johannesburg 12-15 marzo), principale evento fieristico dell’Africa Subsahariana, dedicato alle macchine e ai materiali per il confezionamento e l’imballaggio, nonchè alle tecnologie per la lavorazione e trasformazione alimentare. Per l’edizione 2019, la collettiva italiana ospiterà le aziende Agriflex, Bonfiglioli, Gladi, Magic MP, MG2, R.Baldi, Siad Macchine Impianti e Sipa.

Dopo un periodo di rallentamento, l’economia del Sudafrica appare in decisa ripresa, spinta anche dal positivo percorso di riforme intrapreso dal Governo. Nel 2017 l’Italia ha esportato impianti per un valore di 43,2 milioni di euro (pari al 23,8% delle importazioni totali del Paese), posizionandosi al secondo posto nella classifica dell’export dietro alla Germania. I dati dei primi undici mesi del 2018 vedono il Sudafrica al 33esimo posto fra le destinazioni di export italiane, con un volume di 41,8 milioni di euro (+1,4% rispetto allo stesso periodo del 2017).

Dal 19 al 21 marzo, Ucima si sposterà invece a Ho Chi Minh, presso il Saigon Exhibition & Convention Center, per la fiera Propak Vietnam, che accoglierà la più vasta gamma di tecnologie e soluzioni integrate per tutti i segmenti dell’industria del confezionamento. Nel padiglione italiano esporranno in collettiva 11 aziende del comparto: Arol, CFT Group, Gruppo Bertolaso, ISB Industries, Megadyne, PE Labellers, Penta, PFM, Sacmi, Tropical Food Machinery e Unifill.

Porta di accesso ai mercati del Far East, con un’economia in costante crescita da oltre un decennio, il Vietnam nel 2017 ha importato macchine per il packaging per un volume complessivo di 261,5 milioni di Euro (+27.3% rispetto all’anno precedente).

L’Italia ha esportato impianti per un valore di 28,2 milioni di euro, pari al 10,8% delle importazioni totali del Paese, posizionandosi al terzo posto nella classifica dell’export dietro a Cina e Germania. I dati dei primi undici mesi del 2018 vedono il Vietnam al 25esimo posto fra le destinazioni di export italiane, con un volume pari a 54,3 milioni di euro (+111,4% rispetto allo stesso periodo del 2017).

La promozione internazionale di Ucima proseguirà nei prossimi mesi verso altri mercati strategici tra cui Egitto (Africa Food Manufacturing); Messico (Expo Pack Guadalajara); Tailandia (ProPak Asia); Myanmar (ProPack Myanmar); Nigeria (ProPack West Africa) e Stati Uniti (ProPak Las Vegas); Perù (Expoalimentaria); Iran (Pack Process Teheran); Cina (Swop) e India (Pacprocess India).