Icam sempre più orientata al biologico

Tra i leader italiani nella produzione di cioccolato la Icam di Orsenigo (CO) nel 2018 ha aumentato il fatturato del 2% portandolo a 154 milioni di euro. In crescita anche l’export che, a fine 2018, rappresenta il 58% di un giro d’affari originato da vendite in 65 Paesi diversi.

Nella composizione del fatturato 2018 i prodotti destinati all’industria subiscono in percentuale un lieve decremento (-3%), compensato dagli aumenti dell’area private label (+2%) grazie alla crescita dei prodotti a marchio per le principali catene distributive italiane ed estere, e del proprio brand, Vanini (+1%).

L’attenzione dell’azienda è rivolta soprattutto a crescere nel segmento del bilogico. La quota di ricavi generata dal cacao bio e Fairtrade si attesta, a fine anno, al 60% del totale: +4% rispetto al 2017 in confronto a un mercato del bio che è cresciuto del 2,7%. In particolare il brand Vanini ha arricchito la proposta consumer lanciando le nuove tavolette bio, realizzate interamente con cacao mono origine Uganda biologico.

Il 2018 ha inoltre visto la nascita della linea Agostoni, dedicata ai professionisti del settore gourmet, sotto il cui nome si concentra una gamma di prodotti premium, caratterizzati dalla selezione di ricette uniche.

Per quanto riguarda il 2019 Icam, infatti, renderà operativa Makabio, nuova società aperta in Madagascar, con l’obiettivo di fare crescere la propria abilità nel selezionare e lavorare il cacao biologico di qualità.