Valsoia mantiene la leadership pur in un contesto difficile

Lorenzo Sassoli de Bianchi

Valsoia ha comunicato i risultati economici del 2018. Il bilancio si chiude con ricavi per 83,5 milioni di euro, in contrazione del 2,4% rispetto agli 85,57 milioni realizzati nell’esercizio precedente. In forte aumento, invece, l’utile netto, che è salito da 6,88 milioni a 10,74 milioni di euro (+56%), grazie a benefici fiscali non ricorrenti; l’utile per azione è stato di 0,947 euro. A fine 2018 la posizione finanziaria netta era positiva per 21,57 milioni di euro, in miglioramento rispetto ai 15 ,12 milioni di inizio anno.

Questo risultato è maturato, in un contesto negativo per i consumi alimentari generali ed in particolare in un quadro di più marcate difficoltà per i mercati “alternativi vegetali”, nell’ambito dei quali la marca Valsoia conferma la sua leadership indiscussa sia a valore che a volume con performance di rotazioni nei punti di vendita sempre al vertice dei rispettivi segmenti di mercato (fonte Nielsen).

Contribuisce in parte alla riduzione dei ricavi anche la concessione in licensing della marca Pomodorissimo Santa Rosa alla Società Cooperativa Conserve Italia. Tale accordo è operativo da inizio novembre 2018 e pertanto da tale momento sono assenti i fatturati della linea pomodoro.

Più in generale le quote consumi di Valsoia nei principali segmenti di mercato salutistici presidiati, sono risultate stabili o leggermente crescenti in particolare nel secondo semestre dell’anno.

Positiva, nell’ambito del portafoglio Italia, la divisione Food con volumi ex-factory confetture stabili e distribuzione ponderata leggermente crescente; volumi leggermente crescenti per i cereali Wetabix; molto positivo il primo anno di gestione della marca Diete.Tic ritornata nel corso del 2018 al di sopra della distribuzione ponderata in Distribuzione Moderna pre-acquisizione.

Molto positive infine le vendite all’estero della marca Valsoia Bontà e Salute con performance pari al +10,3% rispetto all’anno precedente.

Il Presidente Lorenzo Sassoli de Bianchi ha così commentato: ”I risultati del 2018 evidenziano la positiva profittabilità della società che presenta un forte incremento dell’utile netto (+44%) e della Posizione Finanziaria Netta, positiva per oltre 21 milioni di Euro. Tali risultati confermano la forza delle marche della Società, ed in particolare quella di Valsoia Bontà e Salute nel segmento salutistico ancora estremamente competitivo. Molto positivi per il futuro della nostra azienda la crescita continua delle famiglie che consumano prodotti alternativi vegetali ed il crescente successo delle vendite export“.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!