Prosciutto San Daniele: aumento di produzione e vendite nel 2018

Il Consorzio del prosciutto di San Daniele ha diffuso i dati di bilancio 2018: la produzione registra un +5,4% rispetto al 2017, per un totale di 2.787.812 cosce di suino avviate alla lavorazione. L’incremento delle vendite è stato del +1,5% sull’anno precedente e il preaffettato continua ad essere il formato più dinamico: sono stati affettati in totale 404.472 prosciutti (+6,7% sul 2017) che hanno prodotto oltre 23 milioni di confezioni, pari a una crescita del +3,7%, per un totale di 1.937.737 Kg (+6,2%).

Stabile l’export, anche se si fanno sentire le incertezze della Brexit per il mercato inglese (-37%), a cui fanno da contraltare i risultati positivi legati al Ceta per il mercato canadese e al Jefta per quello nipponico. Il San Daniele ha visto crescere la quota export nei paesi extra Ue assestandosi al 45% del totale; a questo dato corrisponde una leggera flessione delle vendite nei paesi comunitari, con un valore quindi del 55%. In generale, si registrano ottime performance nei mercati di Australia e Stati Uniti, oltre che di Germania e Francia.

“La significativa campagna di comunicazione realizzata nel corso dell’anno con la messa in onda del nuovo spot tv trasmesso dalle principali reti nazionali dal titolo ‘Il segreto del San Daniele è San Daniele’, e l’ampia attività su tutti i più importanti canali social e digital, hanno sicuramente favorito un incremento della conoscenza del prodotto, risultato che si è chiaramente riflesso nella crescita delle vendite rispetto al 2017”afferma Mario Cichetti, direttore generale del Consorzio del prosciutto di San Daniele.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!