Dino Corsini venduta a Consilium Sgr

L’azienda dolciaria Dino Corsini passa di mano. La famiglia Corsini ha venduto a Consilium, Sgr attiva nel private equity, mantenendo comunque una quota nel capitale e continuando a cooperare con la società. L’acquisizione della maggioranza avviene attraverso il fondo Consilium Private Equity Fund III.

Fondata nel 1935, Dino Corsini con sede a Crespellano (Bologna) è attiva nella produzione di prodotti colati da forno (tortini, plumcake, muffin) per la marca privata fornendo i principali operatori della grande distribuzione organizzata in Italia.

Il mercato dei colati da forno è, nel settore delle merendine confezionate, il segmento a maggiore crescita e l’azienda bolognese, in tale ambito, rappresenta un’eccellenza in termini di qualità e ampiezza dell’offerta, con una gamma completa anche nella nicchia ad elevato potenziale dei prodotti salutistici (biologico, gluten-free, senza zuccheri aggiunti, farine speciali).

Consilium, che si focalizza su opportunità di buy-out e investimenti in aziende italiane di piccole e medie dimensioni, ritiene che, facendo leva sulla qualità del know-how produttivo e l’elevato livello di servizio offerto ai propri clienti, Dino Corsini sia in grado di consolidare la propria posizione di leadership nel mercato di riferimento ed è pronta a supportare l’azienda in un ambizioso piano di sviluppo. 

L’operazione è stata finanziata da UniCredit.