Cibus Connect conferma la sua formula che piace alle aziende

Sono stati oltre 22mila gli operatori commerciali che hanno visitato gli stand di 700 e oltre aziende alimentari espositrici nei due giorni di Cibus Connect. Un migliaio i marchi presenti con circa 500 novità di prodotto. La seconda edizione di Cibus Connect, organizzata da Fiere di Parma e Federalimentare in collaborazione con ICE Agenzia, si è chiusa tra la diffusa soddisfazione delle aziende espositrici che hanno confermato la propria adesione sia a Cibus 2020 sia a Cibus 2021. Particolarmente affollate le due grandi aree dell’International Buyers Lounge in cui le aziende italiane hanno sviluppato business con circa tremila buyer esteri, alcuni dei quali provenienti da Vinitaly, che hanno ritenuto funzionale il tasting dei nuovi prodotti nelle due grandi food court animate da cento cooking stations.

Grande interesse per la presenza delle startup alimentari, realizzate da giovani imprenditori, che hanno presentato le loro proposte nell’area Food Vision Lab, allestita da Future FoodInstitute e Federalimentare in collaborazione con ICE Agenzia, Cibus e Credit Agricole. Le nuove proposte sono state illustrate anche nel convegno odierno “ItalianFoodStartups – The power of innovation”. Tra queste l’olio spalmabile della cosentina Reolì, un olio al 100% vegetale ottenuto senza alcun processo chimico, ma grazie al solo abbassamento della temperatura.

Il tema dei rapporti tra aziende alimentari e grande distribuzione è stato al centro dei due incontri tenutosi oggi a Cibus Connect. Eugenio Puddu, partner di Deloitte Italia, ha presentato un’indagine su tremila adulti di età compresa tra 18 e 70 anni da cui risulta che il 70% dei consumatori legge le recensioni online prima di fare acquisti e il 58% dei consumatori a basso reddito sceglie di acquistare nel negozio fisico, mentre i consumatori a reddito medio-alto sono disponibili a pagare un sovrapprezzo per gli acquisti on line e la consegna a domicilio.Le aziende devono inoltre adeguarsi alla nascita di nuove categorie di consumatori: in particolare i cosiddetti “responsible go getters”, che hanno capacità di acquisto elevata, fedeli al marchio se ne percepiscono il valore; e i “discerningachievers” che spendono di più sui prodotti di consumo con elevate aspettative in termini di qualità e capacità di acquistare prodotti innovativi.

Tra questi tre aceti che stupiscono per le materie prime da cui hanno origine, innovativi nel proporre nuove occasioni di consumo e, soprattutto, eccellenti sia per il nostro palato sia per il nostro organismo. Tutti e tre non filtrati, non pastorizzati, biologici, ricavati da aceto madre e naturalmente senza glutine. Ognuno creato per sposarsi con il nostro regime alimentare abituale.
Sono gli Aceti del Benessere, linea che De Nigris 1889: MelaMadre®, Aceto di Melograno e Aceto di Cocco.
Le caratteristiche che li staccano decisamente da quanto già propone il mercato, oltre alle materie prime qualitativamente ineccepibili, alle modalità produttive e alle certificazioni, sono legate alla multifunzionalità che li rende unici: sono aceti da bere, sono condimenti, sono mixabili in cocktail e bevande.
MelaMadre® – E’ il prodotto con cui De Nigris ha inaugurato la nuova categoria merceologica degli “aceti da bere” nel 2017. Unisce le virtù dell’aceto-madre con quelle del puro succo di mele italiane. Prodotto dell’Anno nel 2018.
Aceto di Melograno – Appena arrivato sugli scaffali, è ricco di vitamina C, naturalmente abbondante di polifenoli (ben 200 mg ogni 100 ml!) ed è una fonte naturale di potassio.  Ideale quindi per chi deve fare sport e seguire un programma “detox”.
Aceto di Cocco – Novità assoluta: un condimento tipico del sud-est asiatico e molto apprezzato per le sue molteplici proprietà nutrizionali e medicinali. Con una elevata presenza di FOS (Fruttosio e Oligosaccaridi) che, pur essendo zuccheri, hanno un bassissimo indice glicemico. Ideale quindi per chi deve mantenere una dieta ipoglicemica. 
La caratteristica degli Aceti del Benessere De Nigris è che sono Aceti da bere: diluiti in acqua tiepida al mattino o quando si svolge attività fisica, permettono di recuperare velocemente i sali minerali; assunti con regolarità aiutano il nostro organismo a rimanere giovane, integrando il fabbisogno vitaminico giornaliero. E, naturalmente, sono anche un condimento ideale per insalate e piatti leggeri, salse e marinature.