E’ boom in Italia per le uova etiche

Cresce in Italia la domanda di uova, alimento ricco di proteine e venduto a un prezzo sempre conveniente. Il punto sugli acquisti lo ha fatto l’ìsmea che evidenzia per il 2018 tendenze contrapposte tra le uova provenienti da allevamenti in batteria (che rappresentano ancora il 42% dell’offerta al consumo) e registrano una flessione delle vendite del 19% e le produzioni con un percepito etico-salutare più alto.

Inoltre a fronte di un incremento in valore del 15% abbiamo una crescita a volume dell’1,7.

Diversi gli andamenti degli acquisti con le uova da allevamento a terra – al momento preponderanti nell’offerta della Gdo – hanno incrementato infatti il volumi del 28%, le uova bio del 12% e quelle da allevamento all’aperto, ancora poco diffuse, del 25 per cento. L’Italia con le sue 772.000 tonnellate annue prodotte, riesce a soddisfare interamente il fabbisogno nazionale e si posiziona al quarto posto in ambito comunitario, dopo Francia, Germania e Spagna. 

Il consumo procapite è di 214 uova all’anno pari a 13,4 chili naturalmente sia tra consumo diretto che indiretto; il 40% delle uova è infatti utilizzato nell’industria alimentare sotto forma di ovo-prodotti.