Orogel si espande all’estero: nasce Orogel Usa

Orogel sbarca negli Stati Uniti e per questo ha costituito la Orogel Usa, società commerciale attraverso la quale sarà più facile sviluppare le vendite. In ogni caso la società di Cesena non esclude anche produzioni in loco.

Ma i piani che riguardano l’estero non si fermano qui. Infatti disponendo di circa 50 milioni di liquidità sta studiando possibili acquisizioni in Francia e Germania.

Oggi Orogel realizza all’estero il 4% del fatturato che ammonta complessivamente a 687 milioni di euro. E tale quota intende ampliare con nuove iniziative soprattutto in Europa in Giappone e negli Stati Uniti.

Orogel ha una quota di mercato del 16,8% nelle verdure surgelate di cui è il primo produttore nazionale con 141mila tonnellate ed è molto attivo anche nella produzione distribuita con i marchi delle reti commerciali (il 10,6% delle vendite).

La crescita rispetto al 2017 è stata del 3,58%, in un contesto di mercato in cui i consumi nazionali di vegetali surgelati sono calati del 3,1%. L’andamento del 2019 vede il mercato ancora stagnante (-0,2-0,3%) mentre Orogel nei primi quattro mesi guadagna 5,1 punti percentuali.