Unterberger amplia lo stabilimento di Speck del Cadore

Lo stabilimento Unterberger di Perarolo di Cadore (BL) che dal 2013 fa parte del Gruppo Bonazza, leader nella produzione di salumi in Veneto, investe nella produzione di Speck del Cadore per far fronte alle richieste del mercato. Nei prossimi giorni saranno inaugurate due nuove celle di stagionatura e un affumicatoio, per un investimento di oltre 400 mila euro. Grazie al nuovo impianto la capacità produttiva di Unterberger passerà a 200 quintali a settimana, rispetto ai 150 attuali e permetterà di aumentare la produzione di circa il 25 per cento.

La famiglia Bonazza, custode dei valori autentici del Cadore, delle Dolomiti e del Veneto, ha come obiettivo quello di proporre sui mercati internazionali le eccellenze italiane del settore dei salumi, investendo continuamente nel rinnovo e ammodernamento degli impianti produttivi di tutte le aziende del gruppo.

“Con questo investimento parte il processo di rilancio del marchio Speck del Cadore – Unterberger – afferma Simone Bonazza, AD del Gruppo Bonazza – vogliamo essere competitivi sul mercato, puntando sul valore umano e sulle risorse del territorio”.

Unterberger, produttrice dello “Speck del Cadore”, riconosciuto dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, come Prodotto Agroalimentare Tradizionale della Regione Veneto, è custode di caratteristiche produttive uniche che uniscono la tradizione contadina all’artigiana manualità avvalorata dalle particolari condizioni climatiche dell’ambiente montano. Le fasi produttive che distinguono l’unicità dello Speck del Cadore – Unterberger sono l’accurata lavorazione manuale e una delicata affumicatura e speziatura che assieme attribuiscono al prodotto un perfetto equilibrio tra sapidità e morbidezza, molto apprezzato dai consumatori.

Il blasone che identifica il marchio, è stato concesso dall’imperatore Carlo V nel lontano 1546 alla famiglia Unterberger come riconoscimento dei servigi per l’Impero. Il simbolo araldico evidenzia le caratteristiche della famiglia, di origini tirolesi, che per secoli ha fatto dello Speck del Cadore un vero simbolo di eccellenza. La famiglia Bonazza custode dei valori storici del marchio prosegue nel segno della tradizione, dalla affumicatura con legno di faggio, alla stagionatura, che varia dai 3 ai 6 mesi.