Biologico: la Top Ten dei ricavi

Rigoni di Asiago, Alce Nero e Brio: questi i campioni italiani del biologico per fatturato. Nel giorno di apertura del Sana di Bologna, vengono diffusi anche i dati di fatturato e redditività delle aziende italiane maggiormente attive anche nelle produzioni biologiche

Ed è l’azienda di Asiago a conquistare il primo posto con 112,5 milioni di ricavi nel 2018, Seguono Alce Nero con 24,3 milioni e Brio con 73,5.

Al quarto posto si posiziona l’azienda siciliana Damiano, specializzata nella trasformazione della frutta secca bio con un giro d’affari di oltre 45 milioni di euro.

Al quinto posto si colloca Probios, realtà della distribuzione degli alimenti biologici vegetariani che ha chiuso l’esercizio con poco più di 25 milioni di ricavi. La classifica è completata da Natura Nuova, Sarchio, Scaldasole, Germinal Italia e Poggio del Farro che è risultata prima assoluta per redditività con una crescita del 20% sul 2017.

Complessivamente le prime dieci aziende del biologico in Italia nel 2018 hanno fatturato circa 400 milioni di euro che hanno registrato un aumento medio dell’1% a fronte i un aumento della domanda del 14%.