Un marchio per il caffè italiano

L’industria italiana del caffè è uno dei comparti più importanti del food & beverage. In Italia vi operano oltre 800 torrefazioni con circa 7.000 addetti e un fatturato vendite 2017 di 3,9 miliardi di euro di cui 1,35 derivanti dall’esportazione. L’Italia rappresenta il terzo Paese al mondo (dopo la Germania e Belgio) per i volumi di esportazione di caffè in tutte le sue forme. Nel 2017 l’export di caffè torrefatto è arrivato, secondo i dati del Comitato Italiano Caffè, a 249 Mln kg di caffè verde equivalente, con un aumento del 5% rispetto al 2016. Analizzando i dati storici del Comitato Italiano del Caffè negli ultimi 10 anni le esportazioni di caffè torrefatto si sono più che raddoppiate. L’export italiano di caffè torrefatto ha superato nel 2017 i 1.350 milioni di euro.
Questi dati vengono ricordati in occasione del 1 ottobre, Giornata mondiale del caffè da cinque anni promossa dall’International Coffee Organization.

Il marchio del Caffè Espresso Italiano

Per l’occasione l’istituto per l’Espresso Italiano (IEI) lancia il marchio internazionale “Espresso Italiano” per garantire l’italianità della bevanda all’estero, ma anche nel nostro Paese. In Italia, infatti, il marchio sarò pfresente negli oltre 700 esercizi pubblici, soprattutto bar, certificati da IEI e in più di 20mila bar che servono miscele certificate con il marchio.

Il marchio, realizzato da Robilant Associati, racconta la passione italiana per la bevanda.

L’Istituto Espresso Italiano, di cui fanno parte torrefattori, costruttori di macchine per caffè e macinadosatori e altre aziende della filiera, tutela e promuove la cultura dell’espresso e del cappuccino italiani di qualità. Oggi conta 34 aziende aderenti con un fatturato aggregato di circa 700 milioni di euro.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!