Per il Gruppo Ferrarini soluzione sempre più difficile

Appare sempre più complesso trovare una soluzione alla crisi del Gruppo Ferrarini. Soprattutto dopo la rinuncia di Amadori per l’acquisizione della Vismara il tribunale di Reggio Emilia ha convocato tutte le parti per il prossimo 6 novembre per aprire le procedure per la revoca dell’ammissione al concordato preventivo per la Vismara stessa. Il tribunale reggiano intende revocare l’ammissione al concordato preventivo, proprio per il fatto che il piano e la proposta di concordato in continuità formulati dalla debitrice si fondavano sulla proposta della Alimentare Amadori. A questo punto, se non si faranno avanti altri acquirenti è forte il rischio di fallimento dell’azienda.

Un evento che preoccupa anche le parti sociali che chiedono l’intervento del Ministero dello Sviluppo Economico.