Italgrob e IEG presentano l’HoReCa Meeting 2020 di Rimini

Più di 180 persone in rappresentanza di almeno 100 aziende del settore beverage hanno partecipato a Milano all’anteprima della nona edizione dell’International Ho.Re.Ca Meeting “Sinergie Vincenti” di Italgrob (Federazione Italiana Distributori HoReCa), in programma dal 15 al 18 febbraio 2020 durante Beer&Food Attraction, manifestazione organizzata da Italian Exhibition Group alla Fiera di Rimini.

Ad aprire il convegno i saluti del presidente di Italgrob, Vincenzo Caso: “Anno dopo anno l’International  HoReCa Meeting  è diventato il qualificato punto di incontro fra gli operatori della filiera Ho.Re.Ca. Momento di confronto e di crescita apprezzato dall’intera Community del fuoricasa italiano.  L’obiettivo della nuova edizione è consolidare questo evento quale irrinunciabile appuntamento per i professionisti del settore chiamati attraverso un confronto serrato e virtuoso a disegnare strategie funzionali all’Ho.Re.Ca. del futuro.  Anche questa edizione – ha concluso Caso – potrà contare sulla preziosa partnership di IEG (Italian Exhibition Group) con la quale, sono certo, sapremo attuare, nella massima collaborazione, una fattiva sinergia funzionale alla crescita delle nostre rispettive manifestazioni”.

Patrizia Cecchi, direttrice Fiere Italia di IEG, ha sottolineato l’importanza della presenza dell’IHM alla fiera di Rimini, per la seconda edizione consecutiva e durante l’ampliata e in crescita Beer&Food Attraction: “Vogliamo che Rimini, città che ritroverete con un volto nuovo, grazie ai recenti cambiamenti, diventi una capitale assoluta per l’Ho.Re.Ca. Ci siamo noi, c’è Italgrob e tutti coloro che contribuiscono ai nostri progetti. Noi siamo una piattaforma a disposizione e a sostegno del business dei nostri clienti”.

L’incontro è stata anche un’occasione di confronto e analisi, con esperti di settore come Marco Colombo, direttore IRI Infoscan e Luca Pellegrini, docente all’università IULM e presidente di Tradelab, sul mondo dell’Ho.Re.Ca, con focus sulle prospettive economiche del settore. Dalle analisi è emerso come, anche in relazione al clima, le vendite nel beverage possano subire delle interferenze e modificare l’andamento, in positivo o in negativo: “il luglio 2019 è stato il più caldo da oltre 140 anni – ha precisato Marco Colombo – e i consumi fuori casa confermano una crescita solida”. Crescita che, secondo i dati di Tradelab, riportati da Luca Pellegrini, “dovrebbero chiudere il 2019 con un giro di affari, in previsione, di 85,8 miliardi e un 2020 di circa 87,5 miliardi per il consumo fuori casa”.

A Rimini, la nona edizione dell’IHM, presenterà un pacchetto nutrito di eventi e iniziative, volte all’innovazione e al progresso del settore, in perfetta linea con il contesto ospitante di “Beer&Food Attraction. The eating out experience show”, rinnovata nel payoff e nella forma.

Tra gli eventi, si partirà il 15 Febbraio con il Congresso di apertura: “La filiera Horeca nell’era delle Green economy”, il giorno seguente sarà il turno della Tavola Rotonda sulla formazione, mentre il pomeriggio sarà suddiviso con gli eventi “Sicurezza, Logistica e Ambiente” e “Piattaforme web: problema o opportunità?”.

Di opportunità per le aziende hanno parlato Flavia Morelli, Group Brand Manager Food & Beverage IEG e Marco Cecchini, Brand Manager di Beer & Food Attraction, in relazione alle novità di Beer&Food Attraction 2020: dal nuovo payoff fino all’evidenziazione di come l’appuntamento di febbraio si stia consolidando sempre più come piattaforma per tutti i nuovi e contemporanei modi del bere e mangiare fuori casa.

 

 

 

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!