Rimini strappa a Parma la Fieravicola di Forlì

IEG – Italian Exhibition Group, la società di gestione dei poli fieristici e congressuali di Rimini e Vicenza, ha acquisito la Fieravicola Internazionale da Fiera di Forlì.

L’accordo, che dovrebbe essere ratificato già oggi, prevede, secondo quanto anticipato dal Sindaco di Forlì Gian Luca Zattini, la costituzione di una società ad hoc con Ieg al 51%, Fiera Forlì al 35, Fiera Cesena al 10 e Assoavi e Unaitalia entrambe al 2%.

Secondo indiscrezioni, inoltre, Fieravicola, nel moderno quartiere fieristico riminese, si dovrebbe svolgere in abbinamento con il Macfrut, la rassegna internazionale del comparto ortofrutticolo di CesenaFere e quindi, da biennale dovrebbe diventare annuale.

L’intesa soddisfa anche l’amministrazione forlivese.  «A Forlì resterà così il potere decisionale sul mercato dell’uovo – spiega l’assessore alle Partecipate, Vittorio Cicognani -. Ma anche tutti gli eventi collaterali della Fiera avicola».

Inoltre con la vendita a Rimini si potrà contribuire a ripianare il deficit della Fiera di Forlì stimato  tra i 600 e i 700mila euro ai quali vanno aggiunti i prestiti da soci fatti da Fondazione Cassa dei Risparmi e Comune per un totale di circa 1 milione di euro.

Su Fieravicola aveva messo gli occhi anche Fiere di Parma, tanto che lo scorso marzo era stato annunciato un accordo per la gestione comune della manifestazione forlivese. Ma quanto annunciato non si è di fatto mai concretizzato e a questo punto è venuta alla scoperta IEG, che ha già importanti partecipazioni in Cesena Fiere e ha rilevato già da diversi anni Fiera di Vicenza, con sembra aver raggiunto l’intesa definitiva.

Con Fieravicola IEG amplia il portafoglio di manifestazioni imponendosi sempre più come primario player nel comparto agroalimentare che la vede già protagonista con eventi come il Sigep, Beer&ToodAttraction, Cosmofood, Foodnova, Macfrut, Golositalia ecc.

NON seguire questo link o sarai bannato dal sito!