Il Pecorino Romano si fa in tre per imporsi sui mercati

Operazione restyling per il pecorino romano. il Consorzio per la tutela del Pecorino Romano Dop punta su tre nuovi prodotti per conquistare altri mercati internazionali, attrarre più consumatori con un gusto più elegante e delicato, affermarsi su nuovi canali di diffusione (hotel, ristoranti, pizzerie, bar e catering) e posizionarsi solidamente nella distribuzione specializzata.

Per questo il Consorzio propone tre nuove tipologie di Pecorino Romano da tavola: “Extra” a basso contenuto di sale, “Riserva” con una stagionatura di almeno 14 mesi (con supplementi da 18-20-24-30 mesi) e di “Montagna”.

Per poter tutelare e promuovere questi tre nuovi prodotti, che affiancheranno quello tradizionale, è stato avviato un percorso di modifica del disciplinare di produzione della Dop e proprio oggi sarà l’assemblea del Consorzio a decidere su questo punto. Un tassello indispensabile, perché così come è adesso il meccanismo di tutela è troppo generico per poter funzionare con prodotti molto diversi l’uno dall’altro. Il primo passo è stato già fatto: nell’ultimo Consiglio d’amministrazione, infatti, il direttivo dell’Ente ha condiviso e approvato le modifiche al Disciplinare.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code