L’industria della pasta contro l’etichettatura d’origine

L’Aidepi, associazione delle Industrie del Dolce e della Pasta Italiane, lo scorso settembre ha presentato il ricorso al Tar del Lazio contro il decreto legge sull’etichettatura del grano voluto dai Ministri Calenda e Martina, che obbligherà da febbraio 2018 i pastai italiani a indicare in etichetta l’origine del grano utilizzato per produrre la pasta. L’annuncio è stato fatto a margine della conferenza stampa di presentazione del World Pasta Day a Milano.
“Abbiamo preso questa decisione – spiega Riccardo Felicetti, presidente dei pastai di Aidepi – perché il decreto è fatto male: non informa correttamente il consumatore, rischia di far credere che ciò che conta per una pasta di qualità è l’origine del grano. E questo non è vero. Non incentiva gli agricoltori italiani a produrre grano di qualità. Riduce la nostra competitività all’estero perché introduce un obbligo che comporta costi aggiuntivi solo per noi e non per i nostri concorrenti”.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code