Cevico: Ruenza Santandrea non si ricandida

Ruenza Santandrea

Dopo 12 anni alla guida del gruppo Cevico consorzio cooperativo vinicolo ravennate, Ruenza Santandrea ha scelto di non ricandidarsi per un nuovo mandato da presidente. Il cambio al vertice sarà ufficializzato nel corso dell’Assemblea di chiusura di bilancio in programma l’11 dicembre a Bologna negli spazi di Fico.
Il nuovo presidente sarà  Marco Nannetti, attuale vice presidente, da diversi anni all’interno del gruppo. “Lascio dopo tre mandati perché è stata trovata una successione idonea e di prospettiva, perché ho l’età, e perché lascio Cevico con numeri in crescita. Sono soddisfatta, sono stati anni di entusiasmante sviluppo, e rimango nel gruppo del mio territorio come consulente. Guardo ora a progetti nuovi come il recente successo della prima edizione di Vi.Vite e resto alla guida del settore vitivinicolo dell’Alleanza delle Cooperative”, ha detto Ruenza Santandrea  che, comunque, continuerà a rivestire l’incarico di coordinatrice del Settore Vitivinicolo dell’Alleanza delle cooperative. L’attuale Cevico è  un gruppo molto strutturato, con 69 milioni di euro di patrimonio netto, 147 milioni di fatturato, 18 milioni di liquidità e un prezzo di liquidazione ai soci superiore del 15% al prezzo di mercato.
Cevico è il primo esportatore italiano in Cina e il secondo in Giappone.