Zanetti Group sfiora il miliardo di fatturato

Il consiglio di amministrazione della Massimo Zanetti Beverage Group, leader italiano del caffè quotato a Piazza Affari, ha approvato il bilancio 2017 che si chiude con un incremento del fatturato del 4,2% a 956 milioni, mentre l’utile è in crescita dell’8% e arriva a 18,1 milioni di euro. Positivi anche i dati legati all’indebitamento finanziario netto, che si è ridotto a 191 milioni contro i 221 del 2016.
Sulla base di tali risultati la società,  proprietaria tra gli altri del marchio Segafredo, proporrà alla prossima assemblea dei soci la distribuzione di un dividendo pari a 0,17 euro per azione.
Commentando i dati il Presidente e Amministratore delegato Massimo Zanetti ha evidenziato come il processo di crescita abbia interessato tutti i canali distributivi. In particolare il segmento capsule è cresciuto del 27,3% e quello food service dell’8,1.In calo, per contro, le vendite di caffè tostato (-1,3%) e il private label (-4,2%).
“Il Nord Europa e l’Asia trainano questa crescita con solide performance ed è proseguito, in generale, il trend di miglioramento del mix di prodotto con una composizione a maggior profittabilità” ha affermato Zanetti, evidenziando come “l’andamento del business e l’efficienza nella gestione del circolante hanno permesso al gruppo di generare oltre 40 milioni di cassa, al netto degli investimenti sostenuti per 35 milioni”.