Tra Italgrob e IEG intesa per l’Horeca

Ugo Ravanelli, Amm. Delegato IEG

In uno scenario pur in costante evoluzione i consumi di birra in Italia mostrano un andamento positivo. Nel primo semestre di quest’anno si è registrato un aumento del 4% rispetto ai primi sei mesi del 2017 (fonte AssoBirra Monitor). E tra le preferenze degli italiani aumentano quelle per le birre artigianali di alta qualità. Un settore in cui è ben presente IEG Italian Exhibition Group, con la sua manifestazione Beer Attraction che si tiene ogni anno nel quartiere fieristico di Rimini.
Quest’anno con un’importante novità: la presenza attiva ed organizzata di Italgrob, la federazione italiana dei distributori per l’Horeca.
Infatti Italgrob e IEG hanno sottoscritto oggi un accordo pluriennale di collaborazione rivolto al mondo Horeca. L’intesa, siglata dal Presidente di Italgrob, Vincenzo Caso e dall’Amministratore Delegato di IEG, Ugo Ravanelli, si concretizzerà dalla prossima edizione di Beer Attraction fissata dal 16 al 19 febbraio 2019.
“Questo accordo ha valenza sia per quel che riguarda il prodotto, sia per il mercato e permette di consolidare i rapporti che già avevamo con Italgrob. Infatti avvicina sempre più i protagonisti della filiera mettendo in relazione diretta prodotto e distribuzione”, dice a Italian Food Today Ugo Ravanelli.
A Beer Attraction Italgrob terrà, tra l’altro, l’International Ho.Re.Ca. Meeting che porterà a Rimini circa 1.500 operatori tra manager di industrie di produzione di beni e servizi per il mercato del fuori casa, aziende della distribuzione e venditori.
Un segno evidente di come IEG intenda fare sempre più di  Beer Attraction la manifestazione di riferimento del mercato Horeca.
Il mondo della birra, tra produzione industriale e artigianale sta vivendo un momento di importante evoluzione che non sfugge a IEG
“Quello che sta avvenendo nel mondo della birra induce a riflettere. Come sempre è il mercato ad anticipare i fatti. Fin da prima che Assobirra si interessasse al comparto artigiano già alcuni grossi produttori si erano approcciati al mercato della birra artigianale e altri hanno continuato a farlo. Penso che IEG, proprio con Beer Attraction, possa essere il tavolo di lavoro e incontro ideale anche per le due associazioni, occorre lavorare non nella logica delle sovrapposizioni, ma fare leva su diversità e punti di forza. C’è spazio per tutti e si può operare bene insieme. Oggi birra industriale e birra artigianale di qualità possono convivere perché sono le stesse occasioni di consumo a dircelo, ci sono momenti diversi che, soprattutto nel fuori casa, fanno scegliere un prodotto piuttosto che l’altro.” osserva Ravanelli.
Beer Attraction è solo una delle manifestazioni che IEG, nei due quartieri espositivi di Rimini e Vicenza dedica all’agroalimentare.  Abbiamo infatti anche Sigep, Cosmofood, Lactose Free Expo e Gluten Free Expo, Foodwell, ABTech e Golositalia che si tiene a Brescia.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code