La Antonio Verrini sbarca in Emilia Romagna e Marche

Il Gruppo Verrini, leader nella lavorazione e distribuzione di pesce fresco e surgelato si estende in Emilia Romagna e Marche.
“Agli inizi dell’anno abbiamo rilevato le attività di Chef Sea Food, una società in provincia di Rimini attiva nella trasformazione e distribuzione di prodotti ittici di alta qualità e questo ci ha permesso di penetrare in una nuova area molto importante per i nostri principali canali di vendita che sono la Gdo e l’horeca”, ci dice Manuel Verrini, Presidente e Amministratore delegato della Antonio Verrini e Figli SpA di Genova.

Il Gruppo estende così la propria penetrazione commerciale già ben consolidata in Costa Azzurra, Piemonte, Lombardia, Liguria, Toscana.

“Con la Chef, inoltre, stiamo realizzando importanti sinergie con le altre nostre società implementando l’integrazione di filiera”.

Precedentemente la Antonio Verrini aveva rilevato nove punti vendita della catena di negozi specializzati in prodotti ittici surgelati a marchio “Giopescal”, presenti in provincia di Genova.

“Queste due recenti acquisizioni rientrano nei programmi di sviluppo che ci siamo prefissati e che prevedono una crescita  tanto per linee interne quanto esterne sia nel settore “core” dell’ittico, che in altri contigui all’alimentare, non solo in Italia ma anche all’estero”, prosegue Verrini.

La distribuzione dei prodotti, freschi e surgelati, avviene nei vari canali distributivi, dalle pescherie alla distribuzione moderna, fino al settore horeca che costituisce attualmente il 40% del fatturato del Gruppo che nel 2018 ha superato i 55 milioni di euro.

“L’horeca sta acquisendo un’importanza crescente per il nostro Gruppo anche perchè è il più dinamico anche per i prodotti ittici”, spiega Manuel Verrini. “A ristoranti, alberghi e bar noi diamo la garanzia di una distribuzione capillare e tempestiva 24 ore al giorno e tutti i vantaggi nella nostra filiera corta che abbatte i costi eliminando inutili e onerosi passaggi. Noi attuiamo infatti una logistica di valore che ci vede coinvolti direttamente dall’approvvigionamento diretto dalle barche fino all’utilizzatore finale. Altro vantaggio è il rigido controllo qualitativo di filiera che attuiamo costantemente”.

Peraltro Antonio Verrini & Figli è presente anche direttamente nel canale horeca attraverso il marchio Kyo Fish, con due punti vendita a Rapallo e Sanremo.  Le pescherie ‘Kyo Fish” sono luoghi dove si possono assaporare i prodotti dei nostri mari accompagnati da ottimi vini e champagne selezionati.

Voi operate in un settore, quello della Pesca. che in Italia è in crisi da anni. Dal suo osservatorio quali interventi potrebbero essere attuati per modificare questa situazione?

“Il comparto della Pesca vive certamente una crisi che deriva sia da una serie di normative Ue che in parte ci penalizza, sia dalla nostra situazione territoriale. Ci sono regole che dovrebbero essere rispettate da tutti mentre non è così. Allora noi abbiamo, per esempio, divieti di pesca per alcune specie che in un’area vengono rispettate e in un’altra no. Per capirci la pesca del Bianchetto in Liguria è vietata mentre nella vicina Francia viene fatta. Ma lo stesso avviene tra le nostre regioni settentrionali e meridionali con aree dove i controlli vengono fatti e altre dove invece non ci sono o sono molto rari”.

La sua Azienda è presente alle principali Fiere. Per esempio siete appena stati a Beer Attraction di Rimini e Tirreno CT a Carrara. Con quali risultati? Ritiene che le Fiere siano un supporto per le imprese anche del vostro comparto?

“Su Rimini abbiamo avuto una positiva esperienza sia perchè ci stiamo affacciando al mercato dell’Emilia Romagna e delle Marche sia perchè si tratta di una manifestazione ben centrata sul canale horeca. Comunque sul piano generale le Fiere sono un supporto molto importante per le aziende sia per la promozione dei loro prodotti sia, e direi soprattutto, come accesso alle novità e alle proposte innovative per il settore di riferimento”.

Tra le ultime tendenze del comparto ittico c’è il biologico. Voi come vi state muovendo in questo ambito?

“Il biologico riguarda il pesce di allevamento e noi da anni collaboriamo con allevamenti selezionati che hanno ben presenti queste tematiche e questa tendenza che sarà sempre più seguita. Tuttavia noi trattiamo soprattutto pesce di “cattura”.

La Antonio Verrini & Figli è un’azienda fondata a Genova negli anni ‘50 ed è specializzata nella lavorazione e nel commercio di pesce; oltre alla sede di Genova ha 5 filiali. L’azienda è strutturata attraverso la Verrini Holding srl detenuta dalla famiglia Verrini, giunta oggi alla seconda generazione. La Holding ha il pieno controllo delle società operative Antonio Verrini & Figli SPA, Giopescal srl e CHEF srl. I dipendenti sono oltre un centinaio con un fatturato che nel 2018 ha superato i 55 milioni di euro.