Nestlè si concentra sul food e mette in vendita la attività alternative

Ampia revisione dei programmi da parte di Nestlè. Il gruppo svizzero dopo aver tentato negli anni passati una serie di diversificazioni che non hanno dato i risultati attesi ora sembra volersi concentrare di nuovo pienamente sul food.

Per questo ha deciso di cedere le attività nella cura della pelle avviando trattative in esclusiva con un consorzio formato dal fondo svedese Eqt e da una controllata del fondo sovrano Abu Dhabi Investment Authority. La divisione Skin Health – che racchiude marchi come Cetaphil, Proactiv e Restylane – è valutata da Nestlè 10,2 miliardi di franchi svizzeri (9 miliardi di euro), nettamente superiore ai 4 miliardi di franchi svizzeri. La cessione dovrebbe essere finalizzata nella seconda metá dell’anno.

Nestlè sta inoltre effettuando una revisione strategica della sua controllata Herta, marchio di Frankfurters precotti. Con sede a Losanna, Nestlè Skin Health, che impiega oltre 5.000 persone in tutto il mondo, l’anno scorso ha registrato un fatturato di 2,8 miliardi di franchi svizzeri.