Andriani premiata per i benefit ai dipendenti

Andriani è stata premiata con l’AIDP Award 2019 per l’iniziativa Bike to Work, in occasione del 48° Congresso Nazionale Associazione Italiana per la Direzione del Personale. L’azienda pugliese, leader nel settore dell’innovation food, ha messo a disposizione dei propri dipendenti un parco di biciclette a pedalata assistita da utilizzare per il tragitto casa-lavoro e nel tempo libero, ciascuna dotata di GPS per monitorare i chilometri effettuati mensilmente, sulla base dei quali ogni lavoratore aderente all’iniziativa ha l’opportunità di ricevere un premio in busta paga.

Nel primo anno di vita del progetto i premi erogati in busta paga hanno raggiunto quasi 11mila euro, con 65 biciclette assegnate, 16mila km di pedalate, 2.800 litri di carburante risparmiati e 1.842 Kg di CO2 non emessa in atmosfera.

Mariangela Candido, HR Manager di Andriani, ha dichiarato: “Il risultato raggiunto ci rende orgogliosi perché coltivare l’umano nelle aziende significa anche coltivare il giardino di emozioni che costituisce un’organizzazione. Soltanto agendo sull’equilibrio psicofisico delle nostre persone è possibile realizzare engagement, motivazione e felicità sul lavoro.  Questo è il sentimento che anima il progetto Andriani Bike To Work, nell’intento di promuovere il well being dei dipendenti ma anche dell’ambiente che ci circonda.”

“L’iniziativa di well-being aziendale – spiega una nota – rientra nelle attività di Corporate Social Responsability di Andriani, basate sull’integrazione delle attività di business con la salute e sicurezza dei dipendenti e la salvaguardia delle risorse ambientali. Scegliere un mezzo più ecologico significa, infatti, adottare uno stile di vita sano, che rispecchi la filosofia dell’azienda da sempre impegnata in favore del benessere delle persone, della comunità e dell’ambiente. Allo stesso tempo, l’azienda vuole fare in modo che questo tipo di iniziative possa divenire una sorta di ‘best practice’ che valichi i confini locali, ispirando anche altre realtà a fare lo stesso. Solo attraverso un’azione di network sarà infatti possibile raggiungere gli obiettivi che l’Agenda Onu 2030 si è posta e verso cui Andriani si sta impegnando fermamente in tutte le sue attività”.