Da Conad 1,3 miliardi di nuovi investimenti

Fatturato e margini in crescita nel 2018 per Conad. Il gruppo ha presentato a Milano i risultati dell’esercizio e annunciato un piano di investimenti da 1,3 miliardi per il triennio 2019-2021. L’obiettivo è «rafforzare il posizionamento nel mercato e promuovere sviluppo», spiega Francesco Pugliese, ad del gruppo.

I ricavi del 2018 sono stati 13,5 miliardi di euro (+3,5%) e sono in costante crescita dal 2009 quando avevano raggiunto i 9,3 miliardi.

L’Ebitda del conto aggregato dei bilanci del consorzio e delle 7 cooperative associate è cresciuto del 2,1% Il patrimonio netto di 2,5 miliardi di euro (+6,8%) consente a Conad di «affrontare con la necessaria solidità economica» un piano di investimenti triennali – 530 milioni saranno spesi nel 2019 – «per il rinnovamento della rete di vendita, investimenti ordinari e miglioramento dell’efficienza logistica».

«I risultati conseguiti nel 2018 – spiega l’Ad – sono riconducibili ai continui investimenti economici, al nostro modello imprenditoriale cooperativo che ci ha consentito di affrontare la crisi economica limitandone gli effetti e, soprattutto, di creare occupazione – oltre tremila nuovi assunti – e alla marca del distributore». E aggiunge: «Investiamo costantemente notevoli risorse economiche nella crescita e nello sviluppo del nostro sistema, nella formazione di nuova imprenditoria, in particolar modo giovanile, preferendo ciò ad altre operazioni di speculazione immobiliari e finanziarie ».