In aumento sostenuto i ricavi di Caffè Borbone

I ricavi del primo semestre di Caffè Borbone hanno confermato un andamento positivo (+ 28%), raggiungendo 85,9 milioni di euro, mentre l’utile operativo lordo, a 25,1 milioni di euro, è aumentato di circa il 45% rispetto al primo semestre 2018. L’utile del periodo è stato di 14 milioni Euro. L’indebitamento finanziario netto è stato di 46,5 milioni di euro, in miglioramento di 4,7 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2018, dopo il pagamento di un dividendo di 8 milioni di euro agli azionisti.

E’ quanto emerge dalla relazione semestrale di Italmobiliare, la holding del Gruppo Pesenti relaìtivamente alla partecipata.

In generale, spiega una nota, i primi sei mesi hanno visto ulteriori importanti aumenti nelle vendite di capsule e cialde di caffè, che, accompagnate da una campagna pubblicitaria di alto profilo, hanno consentito al gruppo Caffè Borbone di rafforzare la propria posizione di leader del settore. In particolare, le prestazioni delle capsule compatibili Nespresso e A Modo Mio hanno continuato a essere molto positive, insieme al recente lancio del sistema Dolce Gusto. Una forte crescita è stata registrata nel commercio al dettaglio e in alcuni canali online e l’attività nella grande distribuzione ha continuato ad espandersi.