Barilla diversifica con sughi e conserve pensa a Petti

La pasta e i condimenti per la pasta. Barilla diversifica e apre a nuove aree di business. Così dopo l’ingresso nei sughi, dove opera con uno stabilimento a Rubbiano nel Parmense, adesso punta ad entrare anche nel segmento elle conserve di pomodoro.
Per questo starebbe trattando con Petti per rilevare lo stabilimento della Italian Food di Venturina, in provincia di Livorno.

La vendita dell’asset livornese sarebbe utile a Petti per finanziare i propri programmi di sviluppo e procedere al consolidamento patrimoniale. La società ha infatti chiuso il bilancio 2018 con un fatturato di 61 milioni e una perdita di 4,78 con un indebitamento bancario di 20,58 milioni.

Barilla nel 2018 ha realizzato un fatturato di 3,48 miliardi.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *