Vinitaly: spazio ai piccoli produttori e esordio degli orange wines

Confermata per le giornate la 19 al 22 aprile prossimi la 54esima edizione del Vinitaly presenta alcune novità. 

Tra le altre Micro Mega Wines – Micro Size, Mega Quality, la nuova iniziativa dedicata alle aziende con piccole produzioni ad alto tasso qualitativo, e il debutto degli orange wine nel padiglione International Wine.

Alla Micro Mega Wines avranno spazio quelle realtà che con passione e tenacia si cimentano nella salvaguardia e nella produzione di ottimi vini da vitigni autoctoni, dimenticati o che rischiano l’abbandono. 

Sempre all’interno dell’Organic Hall, torna Vinitaly Bio, l’area dedicata ai vini biologici certificati, in collaborazione con Federbio. Quest’anno, grazie a un progetto di promozione finanziato dall’Ue e promosso dall’Eop – European Organic Partners, tutti gli espositori di Vinitaly che producono vino biologico possono presentare gratuitamente una loro etichetta all’interno dell’Enoteca Vinitaly Bio.

Altra novità all l’International_Wine con uno spazio tutto dedicato, ed è la prima volta,  per la prima volta agli orange wine. Si tratta di uno degli appuntamenti più attesi dell’edizione 2020 del salone, che vedrà la partecipazione di etichette provenienti dai Paesi esteri dove questa tipologia di vino è nata e si è sviluppata: Croazia, Slovenia, Georgia, Austria.

Infine più spazio alla birra artiginale nell’area Xcellent Beer dove si terranno degustazioni, momenti di formazione e incontri per operatori professionali.

Per il resto Sol&Agrifood diventa sempre più piattaforma di servizi a sostegno delle piccole e medie imprese.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code