CCNL Alimentaristi: riprendono le agitazioni per il rinnovo

I sindacati degli alimentaristi tornano alla carica per il rinnovo del CCNL scaduto da 5 mesi. La trattativa è partita in salita fin dalla piattaforma sindacale, dove Fai Cisl, Flai Cgil e Uila hanno avanzato a Federalimentare una richiesta di aumento per il livello medio di riferimento di 200 euro, oltre al miglioramento di diversi istituti contrattuali. Dopo molti incontri, all’inizio dell’anno le parti hanno interrotto gli incontri e i sindacati hanno proclamato un primo stato di agitazione con il blocco degli straordinari. 

A sostegno della ripresa della trattativa che interessa oltre 450mila lavoratori si prevede anche una mobilitazione sui social attraverso campagne specifiche di comunicazione. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code