FIR: per riaprire i ristoranti servono regole uguali per tutti

La Federazione Italiana Ristorazione (FIR), attraverso la sua portavoce istituzionale Lucia D’errico, fa sapere che ha diramato un nota a tutti i suoi iscritti che non è conveniente aprire se non vi sono chiare disposizioni da parte del governo. 
La portavoce precisa che non devono esserci delle regole diverse da regione a regione ma che vi sia un Decreto Legge e che valga a livello nazionale. 

Se ogni Regione fa delle regole proprie non si arriverà mai ad avere un controllo diretto della situazione sanitaria andando a precludere una possibilità di ritorno alla normalità il prima possibile. Data la.situazione, continua Lucia D’errico e consigliabile tenere chiuso visto che solo coloro che sono già impostati per fare il delivery e l’asporto rientrano con le spese di gestione, viceversa chi non ha una impostazione in tal senso rischierà una agonia lenta ed un fallimento sicuro.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *