Terra Madre-Salone del Gusto un evento che durerà sei mesi

Cambia completamente formula Terra Madre-Salone del gusto, l’incontro internazionale sulle tematiche legate al cibo e all’ambiente, organizzato dall’associazione Slow Food con la Città di Torino e la Regione Piemonte.
Il nuovo format imposto dalle misure anti-Covid diffonde la manifestazione, originariamente concentrata in 5 giorni, in 6 mesi di eventi diffusi in tutto il mondo, alcuni in presenza – ad esempio sopravvivono, a posti limitati, i Laboratori del Gusto -, la stragrande maggioranza on line.
“Sarà la più grande edizione di sempre perché sviluppata nei cinque continenti, in ogni angolo del Pianeta, da dove ognuno potrà portare le sue proposte per il cambiamento del mondo, afflitto da tre crisi tutte irrisolte: economica, climatica e pandemica”, ha sottolineato oggi, alla presentazione a Torino, Carlo Petrini, fondatore e presidente di Slow Food.

Il tema dell’edizione 2020, che partirà l’8 ottobre (il giorno prima di Sana Bologna con cui ci sarà qualche raccordo), e si concluderà nell’aprile 2021 con il congresso internazionale di Slow Food – se l’emergenza Covid lo permetterà – sarà ‘Our food, our planet, our future. Cibo, pianeta, futuro. “Tre i temi centrali – ha detto Petrini – la biodiversità, intesa non solo per le razze animali, la frutta e la verdura, ma anche per quanto riguarda le lingue e i dialetti e le diversità culturali; l’educazione e la costruzione di spazi per la nuova economia, un cambiamento indispensabile al mondo perché – ha aggiunto Petrini – se pensiamo di uscire dalle crisi dando un’imbiancata ai muri, siamo sulla strada sbagliata: quel che occorre è consolidare i muri portanti”


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code