Bonifiche Ferraresi e Coldiretti costituiscono il polo dei consorzi agrari

Con il 75% del mercato degli agrofarmaci e il 63% di quello delle sementi nelle mani di sole tre multinazionali a livello mondiale è evidente la necessità per l’Italia di rafforzare il sistema dei Consorzi Agrari che sono l’unica struttura degli agricoltori italiani in grado di sostenere il potere contrattuale delle imprese agricole”.così il Presidente della Coldiretti Ettore Prandini spiega le ragioni alla base della costituzione di  Cai (Consorzi agrari d’Italia) fra BF (Bonifiche Ferraresi) e i Consorzi Agrari Adriatico, Centro Sud, Emilia e Tirreno.che  permette la creazione del primo soggetto nazionale totalmente integrato (CAI Srl) che unisce la visione, la competenza e la capacità di valorizzazione dei prodotti nelle filiere strategiche del primo gruppo agro-industriale italiano, con le reti territoriali di vendita dei prodotti per gli agricoltori dei 4 consorzi.

L’operazione prevede la partecipazione dei soggetti in CAI, il cui capitale sociale era detenuto integralmente da SCCA – Società Consortile Consorzi Agrari d’Italia S.c.p.A, nelle seguenti modalità:

• I 4 consorzi agrari sottoscrivono l’aumento di capitale conferendo i rami d’azienda operativi strumentali alle attività di commercializzazione, produzione ed erogazione di servizi e di prodotti agricoli;

• BF spa sottoscrive l’aumento di capitale in denaro (61 milioni di Euro).

Per effetto della sottoscrizione degli Aumenti di Capitali le partecipazioni in CAI risulteranno essere le seguenti:

• BF Spa – 36,79%;

• Consorzio Agrario dell’Emilia – 31,10%;

• Consorzio Agrario del Tirreno – 20,02%;

• Consorzio Agrario dell’Adriatico – 1,84%;

• Consorzio Agrario del Centro Sud – 6,29%.

“BF spa realizza un altro fondamentale pilastro del proprio piano industriale consolidando la sua vocazione di hub strategico e dimostrandosi capace di generare valore per tutti i propri stakeholder dall’integrazione virtuosa della filiera alimentare 100% italiana dalla terra al cibo” – ha dichiarato Federico Vecchioni, Amministratore Delegato BF Spa.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *