Crescita a doppia cifra per Caffè Borbone nel primo semestre 2020

Nel primo semestre 2020 Caffè Borbone ha fatto registrare un fatturato di 104,1 milioni di euro, in crescita del 21,1% rispetto allo stesso periodo dell’esercizio precedente. Il Mol si attesta a 34,3 milioni di euro, con una marginalità pari al 32,9% del fatturato, in deciso miglioramento rispetto al primo semestre del 2019 (+3,7%) grazie principalmente all’effetto scala sulla struttura dei costi generali. L’andamento del primo semestre fa intravedere il superamento del traguardo dei 200 milioni di euro di fatturato a fine 2020.

L’utile netto del primo semestre è pari a 23,6 milioni di euro, in crescita del 68% rispetto all’esercizio precedente. La posizione finanziaria netta al 30 giugno 2020 è negativa per 14,1 milioni di euro, con una generazione di cassa positiva per 17,5 milioni di euro nel primo semestre. 

Per prudenza gestionale durante l’emergenza Covid, la distribuzione dei dividendi è stata posticipata al secondo semestre 2020.

Per quanto riguarda i diversi canali di vendita e le tipologie di prodotto Caffè Borbone evidenzia una performance molto positiva dell’aggregato capsule, mentre a livello di canali prosegue la traiettoria di crescita del canale online e della GDO. 

Nonostante il semestre caratterizzato dagli effetti della pandemia globale Caffè Borbone, controllato al 60% dal Fondo Italmobiliare riconducibile alla Famiglia Pesenti, ha beneficiato di alcune specificità dell’azienda rispetto ai concorrenti, quali l’ottimo rapporto qualità/prezzo, la forza nel canale online e il peso molto ridotto del canale Horeca


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *