A Parma aperto Cibus Forum

“Food and beverage e Covid-19: dalla transizione alla trasformazione’, questo il tema di Cibus Forum che si è aperto questa mattina alle Fiere di Parma. Due giorni di esposizioni e dibattiti incentrati sui nuovi scenari dell’industria agroalimentare dopo la pandemia e che si concluderanno domani. Circa 600 gli espositori con sezioni anche online in una diretta streaming che coinvolge oltre 3mila buyers.

Sono stati il presidente di Fiere di Parma Gian Domenico Auricchio, il sindaco Federico Pizzarotti e il presidente della Regione Stefano Bonaccini (in attesa dell’arrivo del ministro degli Affari Esteri Luigi Di Maio) ad aprire ufficialmente questa edizione speciale della fiera dell’alimentare. 

A margine di Cibus Forum il presidente di Federalimentare Ivano Vacondio ha accennato anche al delicato rinnovo del contratto dell’industria alimentare: “Cercare di cambiare le regole del gioco a partita in corso non è intelligente. Io non mi sono schierato, io ho il compito di tenere il tavolo di lavoro unito, ma se si voleva cambiare l’intera impostazione del contratto andava fatto subito. Alla fine, comunque, il contratto si farà perché conviene a tutti, anche ai sindacati, ed è impensabile il contrario. Fino ad agosto 2021 i lavoratori sono comunque già coperti e tutelati dalla prima tranche del contratto, siglato da tutte le associazioni e dai tre sindacati. Certamente, non era mai successo che firmassero il rinnovo solo tre associazioni su tredici. Oggi sicuramente la situazione è più complicata che in passato, ma tutto si risolverà” ha detto.

A Cibus Forum Monini ha presentato la nuova linea alta qualità “Selezione Italiana” prima pietra del percorso annunciato lo scorso 26 maggio con la presentazione alla stampa del Piano di Sostenibilità 2020-2030, un progetto corale e tangibile – da 25 milioni di euro di investimenti – che l’azienda si è “regalata” in occasione del suo Centenario e che ambisce ad indicare una nuova rotta di sviluppo dell’extravergine italiano. La Linea è composta da tre referenze che rappresentano una prestigiosa selezione di extravergini di qualità superiore, ottenuti da olive acquistate e frante esclusivamente in Italia: GranFruttato dal gusto deciso, Bios, il Biologico pluripremiato, e Amabile dal gusto morbido, prodotto inedito e adatto a tutti i palati. 

(articolo in aggiornamento)


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

AlphaOmega Captcha Classica  –  Enter Security Code