Covid: i ristoranti italiani sono sicuri dice la Fipe

“I nostri ristoranti sono un luogo sicuro, il sensazionalismo è più contagioso del virus”. Questa la risposta di, Roberto Calugi, direttore generale di Fipe-Confcommercio, Federazione Italiana Pubblici Esercizi, alla notizia di un aumento dei numeri di contagio da Covid-19 tra i frequentatori di ristoranti. La fonte è uno studio effettuato su 150 casi presi a campione all’interno di alcuni ristoranti ubicati in un centro commerciale degli Stati Uniti.

“Chiediamo agli organi di informazione senso di responsabilità e completezza di informazione, senza cedere al virus, dannoso quanto il Covid, del sensazionalismo a tutti i costi”, ha commentato Calugi.

Insomma, una notizia infondata e con basi poco solide, che rischierebbe di compromettere migliaia di imprenditori. Secondo Calugi sono i ricercatori stessi a consigliare di adottare delle misure di distanziamento per limitare i rischi di contagio, che i ristoranti italiani avrebbero già assunto fin dalle prime riaperture.  “Per questo suggeriamo ai nostri media di riportare la ricerca nella sua completezza. La rincorsa, comprensibile, al titolo acchiappa lettori non può prescindere però dalla consapevolezza che un titolo fuorviante può compromettere il lavoro di migliaia di imprenditori, di migliaia di lavoratori e delle loro famiglie”, conclude Calugi. 


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *