In Italia il food delivery digitale piace sempre più

Il digital food delivery continua a crescere in Italia, rappresentando tra il 20% e 25% dell’intero settore del domicilio, con un incremento rispetto al 2019 guidato dalle province e fuori dalle grandi città come Roma e Milano, oltre che da un aumento di domanda e offerta. E’ quanto emerge dai risultati del quarto Osservatorio sul mercato del digital food delivery in Italia di Just Eat, secondo cui nell’ultimo anno il +30% dei ristoranti ha scelto il digitale per ampliare business e clientela, con richieste sul servizio 5/6 volte superiori durante il periodo di lockdown, e si è registrata un’espansione e rafforzamento della presenza territoriale di un ulteriore +12% guidata da Sardegna, Piemonte, Marche ed Emilia-Romagna, arrivando a servire con Just Eat il 66% della popolazione nazionale.

In questa direzione Just Eat, app leader per ordinare online cibo a domicilio in tutta Italia e nel mondo, e parte di Just Eat Takeaway.com, leader nel mercato della consegna di cibo a domicilio e top player assoluto fuori dalla Cina, presenta i risultati del quarto Osservatorio annuale sul mercato dell’online food delivery, analizzando in questo nuovo appuntamento della “Mappa del Cibo a Domicilio in Italia” 30 città della Penisola. Nell’analisi non solo i trend dei consumi, le cucine e i piatti più amati ed emergenti e le abitudini lungo tutto il territorio, ma per la prima volta anche nuove evidenze sulle emozioni (food mood), le occasioni e le modalità di condivisione che guidano le scelte degli italiani in fatto di food delivery, definendo in collaborazione con BVA Doxa i 6 identikit che rappresentano comportamenti, interessi e bisogni di chi ordina a domicilio in digitale.

Ecco, in sintesi, le risultanze dell’indagine:

– Oggi il digital food delivery rappresenta tra il 20% e il 25% del settore del domicilio (18% 2019).

– La ristorazione italiana sempre più digitale con una crescita del +30% di ristoranti sull’app

– Pizza, hamburger e giapponese ancora i preferiti dagli italiani, ma per crescita vincono il gelato, protagonista durante il lockdown (+110%), ancora il poké (+133%) e le specialità di pesce. In classifica trend anche messicano, pinsa e kebab. Mediorientale, thailandese e panzerotti tra le nuove cucine.

– Nella top 5 delle città più in crescita per ristoranti che hanno scelto Just Eat e quindi il digitale, Rimini, Cagliari, Reggio Emilia, Ferrara e La Spezia. Tra le più in crescita per consumo Rimini, Ravenna, Taranto, Brescia e Reggio Emilia.

– Il 62% ordina a domicilio quando è felice, mentre per il 96% è ideale per un momento di relax.

– 6 identikit di chi ordina a domicilio: l’Impegnata, la Smart Family, l’Esordiente, il Party Planner, il Tenace e la Coccolona.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *