FRUVENH: un progetto per promuovere i consumi di ortofrutta.

Comunicare l’importanza di uno stile di vita sano, la qualità della produzione europea e i requisiti nutrizionali di prodotti ortofrutticoli ad alto contenuto salutistico ai consumatori italiani, ma anche nei Paesi Bassi e in Romania. Questo il cuore del progetto triennale Fruit & Veg: Natural Health! (FRUVENH) finanziato dall’UE e promosso da Gruppo Vi.Va AOP, in rappresentanza di importanti realtà produttive di tutto il territorio italiano.

Il progetto triennale (2020/2023), ha ricevuto un finanziamento di 1,5 milioni di euro dall’Unione Europea per promuovere i valori salutistici di prodotti sempre più richiesti dai consumatori europei: piccoli frutti, fragole, melagrane, pomodori, broccoli, cavoli, cavolfiori, carciofi, zucche, peperoni, baby carrot, estratti e mix di prodotti pronti.

Gli obiettivi del progetto si allineano, inoltre, alle richieste di un mercato e di un tipo di consumatore sempre attento al consumo di prodotti naturali, sicuri e tracciabili, soprattutto fra i Millennials, la generazione a cui si rivolge principalmente il progetto. Una ricerca Nielsen (2017)  l’80% degli intervistati  Millennials  dà molta importanza al valore della trasparenza in merito a produzione, provenienza, etica aziendale e salubrità. I Millennials sono molto attenti anche ai valori nutrizionali, ai metodi di produzione e prediligono prodotti vegetali, naturali e rispettosi dell’ambiente rispetto alle generazioni precedenti.

I Paesi target del progetto, vale a dire Italia, Paesi Bassi e Romania, rappresentano, in maniera diversa, questi nuovi trend-  I Paesi Bassi sono fra le nazioni più attive in relazione al cambiamento di stile di vita salutistico e fra i principali consumatori di prodotti biologici (CBI, 2019). La Romania è in grande crescita rispetto ai consumi di piccoli frutti, considerato che, nel 2019, ha importato ben 11.192 tonnellate di frutti di bosco (Ice, 2020), e in Italia il driver dei consumi di frutta e verdura è il benessere anche nelle fasce più giovani.

La campagna si svilupperà nel corso di tre anni creando un canale di comunicazione privilegiato con i Millennials attraverso modalità online e offline, che vedrà la presenza di un sito educational, la costante comunicazione di contenuti informativi  sui social network e numerose attività di contatto diretto con i consumatori negli store e nel corso di specifici  eventi realizzati, Covid permettendo, con la presenza di nutrizionisti ed esperti coinvolti in tutte le fasi di realizzazione  del progetto.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *