Covid: nuove regole per i locali pubblici

Il Dpcm firmato questa notte dal Premier Conte (Vedi sotto il testo completo) introduce nuove restrizioni a molte attività. La principale novità è la previsione di tre diverse aree del paese a seconda dell’intensità dei contagi nelle diverse regioni.

Nelle zone verdi, bar, ristoranti, gelaterie e pasticcerie resteranno chiusi dopo le 18, se non per i servizi di consegna a domicilio e asporto, che invece sono consentiti oltre questo orario e fino alla 22. Nelle zone arancioni e rosse, invece, le attività di ristorazione dovranno restare sempre chiuse, non più solo dopo le 18 quindi. Resta consentita la sola consegna a domicilio e l’asporto fino alle 22, ora in cui scatta il coprifuoco. 

Da Palazzo Chigi, inoltre, fanno sapere che il premier è già al lavoro con i ministri Roberto Gualtieri (Mef) e Stefano Patuanelli (Mise) sul decreto ristori bis da approvare in settimana.


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *